CatGenie Italia
Look for a cat
Italian cattery Italian cattery
European cattery European cattery
Italian kittens Italian kittens
European kittens European kittens
Italian litters Italian litters
European litters European litters
Italian couplings Italian couplings
European couplings European couplings
Ita. adults and neutereds Ita. adults and neutereds
Eur. adults and neutereds Eur. adults and neutereds
Catpedia Menu
Gattopedia Gattopedia
Razze a pelo lungo Razze a pelo lungo
Razze a pelo semilungo Razze a pelo semilungo
Razze a pelo corto Razze a pelo corto
La cura del gatto La cura del gatto
La corretta alimentazione La corretta alimentazione
Le malattie feline Le malattie feline
Il comportamento Il comportamento
La storia del gatto La storia del gatto
Disciplinari Disciplinari
Citazioni sui gatti Citazioni sui gatti
Clicca qui per votare
Internal Search
Gli accessori

Sarebbe buona regola scegliere gli accessori in base alle necessità del gatto e non solo in base al gusto personale, evitando di farsi invogliare dalla vasta gamma offerta dal mercato.

Le ciotole possono essere di metallo, ceramica o plastica; nell’ultimo caso andranno sostituite almeno una volta all’anno perché la plastica è porosa e tende ad assorbire batteri e detersivi, diventando così meno igienica. È meglio se sono larghe e non troppo profonde. Se il gatto lascia del cibo nella ciotole, sarà opportuno coprirla e riporla in frigo, lasciando a disposizione del cibo secco.

Il gatto dovrebbe indossare un collare morbido, non troppo stretto, e una targhetta di identificazione (specialmente se esce di casa) oppure avere un microchip di identificazione inserito sotto la pelle del collo.

La cuccia deve essere igienica e generalmente il tipo morbido, rotondo o ovale, è facilmente lavabile in lavatrice. Sarà maggiormente apprezzata se posta in un luogo caldo e riparato.

La madre provvede ai bisogni fisiologici dei cuccioli fino al primo mese di vita, dopodiché i gattini imparano ad usare la cassetta igienica senza difficoltà.
Esistono vari modelli di lettiera in commercio, tutti idonei allo scopo. L’importante è che venga messa a disposizione del cucciolo quanto prima, posizionandola in un posto tranquillo e lontano dalla cuccia e dalle ciotole. Per i cuccioli è meglio non usare la sabbia di tipo agglomerante, in quanto per conoscerla cercheranno sicuramente di assaggiarla e si potrebbero verificare ostruzioni intestinali. Passato il pericolo ci si può sbizzarrire nella scelta, tenendo presente che il gatto potrebbe rifiutare sabbie con particolari caratteristiche (per esempio il profumo).
Le parti solide verranno rimosse con l’aiuto di una paletta di plastica, mentre la sabbia andrà cambiata completamente in modo regolare, facilitando anche la pulizia e la disinfezione della cassetta. Se il gatto sporca fuori dalla cassetta può essere il segnale di qualche problema fisico o psicologico e prima di sgridare il gatto è meglio cercare di capirne il motivo.

 
Lingua-Language-Langue
Italian English Français
Login / Subscription




Lost Password?